Prestito diretto e Biblioteca Viaggiante

L’accesso al servizio è previsto, a richiesta dell’utente, per i cittadini comunitari e non comunitari residenti, domiciliati o svolgenti attività lavorativa o di studio nell’ambito della Regione Veneto, che costituisce il bacino di utenza naturale delle Biblioteche Civiche.
Il prestito del materiale bibliografico è gratuito.
Il materiale bibliografico può essere richiesto direttamente presso la sede delle Biblioteche Civiche dove è conservato (prestito diretto) o, usufruendo dell’apposito servizio della Biblioteca Viaggiante, da una qualsiasi delle sedi (ad eccezione delle riviste). La consegna è garantita al massimo entro 7 giorni lavorativi.
Anche il prestito digitale della piattaforma MLOL è un serviizio offerto ai cittadini comunitari e non comunitari residenti, domiciliati o svolgenti attività lavorativa o di studio nell’ambito della Regione Veneto.

Per le informazioni relative agli orari del prestito del materiale conservato nei magazzini in biblioteca Civica, vai alla pagina consultazione e lettura 

Numero prestiti e durata

Possono essere chiesti in prestito contemporaneamente 10 documenti di cui al massimo 3 dvd o cd. Gli audiolibri sono equiparati ai libri. Inoltre è possibile prendere in prestito 2 numeri di riviste delle Biblioteche di quartiere e della sala giornali della Biblioteca Civica.
La durata ordinaria del prestito è di 30 giorni per il materiale a stampa e gli audiolibri, prorogabile fino a un massimo di  3 mesi (a meno che nel frattempo non sia pervenuta richiesta di prenotazione da altro utente), di 7 giorni per riviste e per materiale multimediale (non prorogabile).
È possibile prenotare il prestito per email, telefono o, dopo essersi autenticati, direttamente tramite il catalogo online.
Il sistema informatico invia in automatico avvisi di scadenza all’approssimarsi del termine del prestito.

Prestito inter-bibliotecario 

A richiesta, l’utente tesserato può accedere, mediante la Biblioteca Civica (che in questo caso funge da centro-servizi per l’intero circuito delle Biblioteche Civiche) al prestito presso altre biblioteche, in Italia e all’estero, purché disponibili al servizio in regime di reciprocità (prestito inter-bibliotecario). Il personale informerà l’utente sulla tempistica (dipendente sia dai tempi di espletamento della pratica da parte di entrambe le biblioteche interessate, sia da quelli di spedizione) e sui costi. Al Comune di Padova saranno dovuti, i costi di spedizione e una quota fissa di euro 4,00; gli importi richiesti da altre biblioteche sono variabili.

Prestito a Domicilio

Il servizio si rivolge agli ultrasessantacinquenni e alle persone impossibilitate a uscire di casa iscritte alle Biblioteche Civiche che risiedono nel territorio comunale di Padova ed è attivato in collaborazione con CSV di Padova, che si è impegnato fin dall'inizio dell'emergenza facilitando percorsi di coprogettazione con le istituzioni e le associazioni del territorio. I cittadini che intendono usufruire del servizio devono contattare la biblioteca più vicina al proprio domicilio che predisporrà il materiale da inviare, se disponibile nelle proprie raccolte.
Nel caso la richiesta si riferisca invece a materiale presente in altre sedi della rete bibliotecaria urbana, verrà attivata la Biblioteca Viaggiante: questo potrebbe richiedere dei tempi di consegna un po’ più lunghi.

Il prestito si può richiedere tramite mail o telefonando al numero della biblioteca più vicina alla propria abitazione.

Ogni utente può chiedere fino a 3 documenti per volta tra libri, cd, film per un massimo di 1 consegna di prestito a domicilio al mese.

Le prenotazioni sono raccolte fino alle ore 13:00 del venerdì non festivo di ogni settimana. Gli utenti verranno contattati per confermare la consegna che sarà effettuata su appuntamento nell'arco della settimana successiva. 

La consegna dei prestiti avviene in totale sicurezza: gli operatori non entreranno nelle abitazioni, ma lasceranno il plico all'esterno (pianerottolo, uscio...).
Al momento della consegna, sulla base dell'appuntamento concordato, è obbligatoria la presenza di una persona delegata al ritiro, che indossi la mascherina.
Il materiale restituito sarà poi sottoposto a isolamento di sicurezza prima di essere reso nuovamente disponibile.
Gli utenti che abbiano richiesto anche il servizio di restituzione dovranno anticipatamente provvedere ad inserire i libri/cd/dvd in un sacchetto ben sigillato; in caso contrario non sarà possibile ritirare il materiale preso a prestito.

Scarica il regolamento del prestito a domicilio

Sono esclusi stabilmente dal prestito

- manoscritti, materiale archivistico e iconografico, libri antichi, rari o preziosi
- libri moderni con data di stampa anteriore all’anno 1971
- materiale in precario stato di conservazione
- opuscoli (cioè volumi a stampa inferiori a 50 pagine)
- strumenti bibliografici di consultazione (enciclopedie, dizionari, repertori, bibliografie etc.)
- materiale bibliografico di fondi e sezioni speciali della Biblioteca Civica (Aliprandi, BB, BIB, BP, CBP, CD, CLAR, CP, D, DANC DIREZ.A-H, DIREZ.Coll, DIREZ.Opusc, EXHIB, FLODA, H)
- l'ultimo numero dei periodici
- materiale multimediale sottoposto a limitazioni di prestito ai sensi della normativa vigente

Responsabilità dell’utente

Nell’arco di tempo della durata del prestito diretto, viaggiante, inter-bibliotecario e a domicilio, il materiale prestato è sotto la diretta responsabilità dell’utente, che si impegna a usarlo correttamente e a restituirlo entro la scadenza prevista.
Eventuali danneggiamenti o smarrimenti comportano l’obbligo del risarcimento, con l’acquisto di altro esemplare o la corresponsione di somma equivalente.
L’inosservanza delle disposizioni in materia di buona tenuta e regolare riconsegna dà luogo a sospensione temporanea o esclusione definitiva dal servizio.
Per la mancata restituzione del prestito vengono inviati fino a tre solleciti in modalità automatica agli utenti tramite indirizzo e-mail, telefonicamente agli altri.
La sospensione temporanea dal servizio di prestito è applicata un mese dopo la scadenza del prestito e revocata alla restituzione, salvo reiterazione, per cui è prevista la esclusione definitiva dal servizio.