keaton_bacio.jpg

Film d'amore in biblioteca

Chéri, Stephen Frears cheri_cop.jpg
Nella Parigi dell'inizio del Novecento, la bellissima e raffinata cortigiana Léa de Lonval ha una relazione d'amore con Chéri, il figlio della sua vecchia collega e rivale Madame Peloux. Léa introduce il viziato e inesperto ragazzo all'arte dell'amore ma, dopo sei anni, la madre, Madame Peloux, pianifica segretamente il matrimonio di Chéri con Edmée, la figlia di un'altra ricca cortigiana, Marie-Laure. Con l'avvicinarsi della inevitabile separazione, Léa e Chéri cercano di affrontare la difficile situazione nel migliore dei modi. Tuttavia, più il tempo passa e maggiore è la consapevolezza che il loro amore ha delle radici profonde.
Un cuore in inverno, Claude Sautetcuore_inverno_cop.jpg
Ispirato alla novella La principessina Mary (in Un eroe del nostro tempo , 1840) di Michail J. Lermontov. Quando Maxime, suo amico e socio sul lavoro, s'innamora, riamato, della bella violinista Camille, Stéphane, liutaio introverso e schivo, prepara, quasi per gioco, una perfida trappola per Camille: la corteggia, la conquista per respingerla quando lei si dichiara. Difficile da definire: riflessione sull'amore duro e inflessibile come l'inverno o malinconico apologo sul suo mistero? Ritratto di un uomo che, avendo messo il cuore in letargo, mente anche a sé stesso? Film sulla musica (il Ravel più impervio) dove la musica non è contenuto, ma contenitore? Un trio di interpreti affiatato. Se nel racconto esiste la perfezione, intesa come l'armonica proporzione delle sue componenti, è un film perfetto.

Un'estate d'amore, Ingmar Bergmanestate_amore_cop.jpg
Marie è una danzatrice che si vede consegnare in teatro un diario. È quello di Erik, un amore estivo di quand'era ragazza, con il quale aveva conosciuto la gioia dei primi sentimenti. Approfittando di un rinvio delle prove Marie si reca allo chalet al mare dove aveva trascorso quel felice periodo funestato poi da un incidente a cui aveva fatto seguito un tentativo di dimenticare la felicità vissuta per resistere alla mediocrità del presente.

10 in amore,  George Seaton10_in_amore_cop.jpg
Jim Gannon, rude e un po' cinico giornalista di lungo corso, entra in attrito con una docente di giornalismo con poca pratica e molti ideali finché tra i due nasce l'amore. Briosa e divertente commedia che è anche (persino troppo) una lezione sul giornalismo e la sua etica. La scoppiettante sceneggiatura di Fay e Michael Kanin ebbe una designazione all'Oscar insieme con il soave G. Young come attore non professionista, ma anche il duetto Gable-Day fa scintille.

Lost in traslation: l'amore tradotto, Sofia Coppolalost_in_translation_cop.jpg
Al Park Hyatt Hotel di Tokyo s'incontrano Bob Harris, maturo divo di Hollywood sbarcato in Giappone come testimonial in uno spot pubblicitario per una marca di whisky, e la giovane Charlotte, al seguito di un affaccendato fotografo, da due anni suo marito. Tra i due, che si fanno compagnia nelle loro scorribande metropolitane, nasce qualcosa di più di un'amicizia. "Si può fare un film soltanto su uno stato d'animo?... Sofia Coppola l'ha fatto, e molto bene." 

Facciamo l'amore, George Cukorfacciamo_amore_cop.jpg
Il miliardario Jean-Marc Clement, essendo stato informato che a Broadway si sta mettendo in scena una rivista che si fa beffe del suo stile di vita e delle sue fobie, si reca a teatro per constatare di persona quanto tutto ciò sia vero. Seduto in platea, assiste all'esibizione canora di Amanda e rimane folgorato. Quando, per uno strano scherzo del destino, viene scambiato per un aspirante attore e gli viene fatto un provino, vede assegnarsi la parte di se stesso. Naturalmente, per avere l'occasione di rivedere la splendida attrice bionda, accetta.

Amore, cucina e curry, Lasse Hallström
amore_cucina_curry_cop.jpgLa vicenda si svolge in un'amena località del sud della Francia, dove una numerosa e rumorosa famiglia indiana apre un ristorante chiamato Maison Mumbai. A trenta metri dal pittoresco locale, c'è un raffinato ed esclusivo ristorante francese, Le Saule Pleureur, diretto dalla trés chic Madame Mallory, che ovviamente non gradisce né la concorrenza né il profumo penetrante dei cibi dei vicini. I protagonisti di Amore, cucina e curry sono Helen Mirren, Manish Dayal, Om Puri e Charlotte Le Bon. Il film è tratto dal romanzo di Richard C. Morais "The Hundred-Foot Journey"

The lobster: storia di un amore non convenzionale, Yorgos Lanthimoslobster_cop.jpg
In un futuro distopico, tutte le persone single sono portate in un albergo dove devono trovare un partner entro quarantacinque giorni: se falliscono, vengono trasformate in un animale. Tra questi c’è David (Colin Farrell), che è stato da poco lasciato dalla moglie. L’uomo porta con sé il fratello Bob, trasformato in un cane dopo aver fallito nel trovare una compagna. Durante la sua permanenza, l’uomo scopre che nei boschi intorno l’edificio si nascondono coloro che sono fuggiti dall'albergo, rifiutandosi di sottostare alle regole imposte dalla società. Al contrario del resto del mondo, tra i ribelli è proibito innamorarsi. Ma quando David e una donna miope ribelle (Rachel Weisz) s'incontrano, capiscono che l’amore è qualcosa che non si può controllare.

Love actually: l'amore davvero, Richard Curtis love_actually.jpg
Vite e amori londinesi si scontrano e si mescolano, per culminare nella vigilia di Natale. Uno scrittore fugge nel sud della Francia per dimenticare la donna che l'ha tradito e trova l'amore sulle sponde di un lago; una donna sposata sospetta che il marito stia allontanandosi da lei; una giovane sposa che scambia il riserbo del migliore amico di suo marito per qualcos'altro; un ragazzino che cerca di conquistare l'attenzione della ragazza più irraggiungibile della scuola; un vedovo cerca di costruire un rapporto con un figliastro che conosce appena; una giovane americana disperata finalmente trova il coraggio di parlare con un collega di cui è segretamente infatuata da tempo.