La Giornata mondiale dell’acqua si celebra il 22 marzo di ogni anno. Si tratta di un’Osservanza annuale delle Nazioni Unite, iniziata nel 1993, che celebra l’acqua e intende porre l'attenzione sulla consapevolezza che 2 miliardi di persone attualmente vivono senza accesso all’acqua potabile.
 

Il tema della Giornata dell’Acqua 2022 sono le Acque Sotterranee. Le acque sotterranee non sono visibili, ma il loro impatto è decisamente visibile, soprattutto perchè avranno un ruolo fondamentale nell’adattamento ai cambiamenti climatici. Obiettivo di questa giornata è la sensibilizzazione all’importanza delle acque sotterranaee, per poter gestire in modo sostenibile questa preziosa risorsa.

Risparmiare acqua è possibile, avendo cura di non sprecarla con 4 semplici accorgimenti:

1. Usa acqua riciclata per innaffiare. Quando ti serve acqua per innaffiare piante e fiori in casa, utilizzala riciclata, per esempio, dal lavaggio o cottura delle verdure, oppure dallo scarico dell’asciugatrice. Ogni tipo di acqua, anche non potabile, invece di essere gettata può essere riutilizzata, permettendo di risparmiare in un anno circa 6.000 litri d’acqua potabile.

2. Lava i denti a rubinetto chiuso. Sciacqua lo spazzolino e chiudi il rubinetto. Solo per il risciacquo lo riapri. L’acqua effettivamente necessaria è poca rispetto a quella che si spreca lasciando scorrere finchè la bocca non è ben pulita. Ogni persona eviterebbe di consumare circa 2.500 litri di acqua all’anno!

3. Lava le verdure lasciandole a mollo. Andiamo sempre di fretta e la maggior parte delle volte laviamo le verdure facendo scorrere l’acqua mentre le puliamo per bene. Ma non è necessario! Sarebbe preferibile lasciarle a mollo per un po’ e poi risciacquarle velocemente. In media andremmo a risparmiare circa 4.500 litri all’anno per famiglia.

4. Lavatrice e lavastoviglie vanno usate sempre a pieno carico. Organizza i lavaggi di bucato e piatti in modo che girino sempre a pieno carico, in questo modo si possono risparmiare fino a 8.200 litri all’anno per famiglia in media. FONTE:  L’acqua in tavola. Franco Angeli 2005

L’acqua è elemento essenziale per gli esseri umani. La nostra stessa vita è condizionata dalla sua presenza o dalla sua assenza, dalla sua purezza o dal suo inquinamento, dalla sua forza incontrollabile o dalla sua ricerca. 

separatore-png-2.png

oro_blu_cop.jpgORO BLU, Edoardo Borgonovo IN MLOL

Un pianeta più caldo significa ghiacciai che si sciolgono, piogge meno prevedibili, alluvioni più frequenti, deserti che avanzano. Nell’acqua vediamo gli effetti del riscaldamento globale. Ma anche se l’acqua è protagonista di questi cambiamenti, non ci appassiona. Forse perché la tocchiamo, la beviamo e la sprechiamo ogni giorno. Forse perché ci fa paura: sappiamo che sta finendo e perciò congetturiamo che le guerre del futuro si combatteranno per lei. Oppure, anche peggio, che ci annegherà tutti a causa dei cambiamenti climatici. Attraverso nove storie di persone la cui vita è profondamente legata all’acqua – in un viaggio che attraversa la Sicilia, il Bangladesh, l’Olanda, il Brasile, l’Iraq, l’Inghilterra, Singapore e la Nuova Zelanda – Oro blu ci fa scoprire come l’acqua si intrecci all’economia, alla storia, alla cultura e alla vita di ciascuno di noi. Una narrazione-reportage che, unendo interviste, episodi storici e dati scientifici, trasforma la nostra visione. La tesi di questo libro è semplice: la gestione dell’acqua non è solamente compito di ingegneri, economisti o ecologi, ma è compito di tutti. Perché senz’acqua niente è possibile ed è nostro compito difenderla, conservarla, evitare che venga sprecata o inquinata.

 

separatore-png-2.png
IL LIBRO DELL'ACQUA, Alok Jha  IN MLOL

La storia straordinaria della più ordinaria delle sostanze.libro_acqua_cop.jpg
"Come nei migliori testi di scienza, questa storia è più strana e curiosa di quanto si potrebbe pensare" 

Praticamente tutte le nostre funzioni biologiche possono essere ricondotte al modo in cui le molecole d'acqua si attraggono e danzano tra loro. Ogni luogo della Terra è saturo d'acqua o è stato in qualche modo forgiato da essa. L'acqua è la sostanza più comune che abbiamo: la usiamo quotidianamente nelle nostre case, ci cade addosso direttamente dal cielo e si muove in continuazione sotto i nostri piedi nelle falde acquifere; ma si trova anche allo stato gassoso nell'aria che respiriamo, liquida negli oceani e nei fiumi e solida nella neve e nei ghiacciai. Non stupisce che proprio l'acqua sia al centro dei rituali di quasi tutte le religioni. L'acqua è anche "semplice", o almeno così crediamo: H20, una piccola molecola fatta di soli tre atomi legati tra loro a formare una microscopica V. Eppure, a un esame più accurato, l'acqua risulta essere una sostanza più che mai sorprendente e straordinaria. Ad esempio si espande quando si raffredda (il ghiaccio galleggia sull'acqua), cosa che pochissime altre sostanze fanno. Ma non sono solo le sue caratteristiche fisiche ad essere particolari: in effetti l'acqua è lo sfondo costante della grande storia della Terra, della vita e dell'umanità, come ci racconta, con prosa ispirata e coinvolgente, Alok Jha in questo libro. Viene dallo spazio profondo, è una figlia del Big Bang, e si è concentrata sul nostro pianeta in maniera fortuita. Una volta arrivata non è più andata via e il suo costante movimento ciclico ha letteralmente dato forma al mondo.

separatore-png-2.png
 

La giornata mondiale dell'acqua spiegata ai bambiniacqua_bambini_1600x.jpg
 

E l’acqua
fresca nasce
fa ruscelli
scende...